greenlight laser per trattamento della prostata

La prostatectomia transuretrale mediante laser verde (Green Light Laser) è una procedura endoscopica per ridurre i sintomi urinari e di ostruzione dovuto all’ingrossamento prostatico che causa problemi allo svuotamento della vescica.

L’intervento è di tipo endoscopico (non implica l’incisione esterna della cute) in quanto lo strumento chirurgico è introdotto attraverso il pene e, rispetto alla classica resezione della prostata (TURP), presenta importanti vantaggi fra i quali:

  • la riduzione del sanguinamento
  • la riduzione del tempo di cateterizzazione

Per via uretrale viene introdotto uno strumento (resettoscopio) attraverso il quale si inserisce una sonda laser che asporta la porzione di prostata aumentata. La prostata viene quindi ridotta in frammenti più piccoli che vengono poi rimossi attraverso il resettoscopio stesso.

Al termine dell’intervento viene applicato un catetere vescicale trans-uretrale.

La durata dell’intervento varia da 40 a 120 minuti, a seconda della grandezza della prostata.

Per quanto riguarda il decorso post-operatorio, generalmente il giorno successivo all’intervento viene rimosso il catetere e il giorno seguente il paziente, in assenza di complicazioni, può essere dimesso.

Medici e professionisti di Villa Donatello

Dott. Antonio Costanzi
Dott. Andrea Gavazzi
Dott. Tommaso Jaeger
Dott. Nicola Mondaini