una folla di persone si dispone a formare una figura simile alla struttura del DNA

La medicina di precisione è un nuovo approccio medico, che permette la definizione delle terapie in base alle esatte caratteristiche di ciascun paziente.

 

Dato che ogni persona è diversa dalle altre, può essere diverso anche il modo in cui reagisce alla patologia di cui soffre e ai farmaci che le vengono somministrati.

La medicina di precisione, conosciuta anche come medicina personalizzata o medicina su misura,  considera questa singolarità a priori, anziché a posteriori.

Attraverso analisi preventive, scopre le specifiche caratteristiche genetiche del singolo e definisce terapie farmacologiche ad hoc, paziente per paziente e caso per caso.

Grazie a questo approccio innovativo, ogni terapia risulta personalizzata – possiamo dire su misura – per avere il massimo dell’efficacia e il minimo delle controindicazioni.

La medicina di precisione si differenzia dalla medicina tradizionale, che definisce le terapie soprattutto in base a dati medi.

Perché scegliere un approccio basato sulla medicina di precisione

La medicina di precisione nasce come risposta a un preciso problema: le terapie farmacologiche di cui oggi disponiamo, per quanto avanzate, si rivelano in alcuni casi inefficaci*. Questo, perché gli studi clinici randomizzati si basano sui grandi numeri.

* I dieci farmaci con il maggior fatturato negli Stati Uniti funzionano nel migliore dei casi sul 25% dei pazienti e nel peggiore sul 4% (Fonte: Nature).

La medicina di precisione nasce da una constatazione iniziale: milioni di pazienti assumono farmaci da cui ricevono poco o nessun beneficio, perché con le procedure della medicina tradizionale non è possibile sapere in anticipo gli effetti che quei farmaci avranno su ciascuno di loro.

Per saperlo, bisogna combinare i dati genetici con quelli clinici: soltanto in questo modo si possono ottenere diagnosi più precise e, di conseguenza, terapie più efficaci per il singolo paziente.

Il principale strumento utilizzato dalla ricerca tradizionale per valutare l’efficacia dei trattamenti è il cosiddetto studio clinico randomizzato.

La procedura è questa: un gruppo di pazienti omogeneo viene diviso in due sottogruppi, di cui uno assume la terapia farmacologica mentre l’altro no.

Quindi, si osservano i dati e si arriva alla conclusione della ricerca. Più alto è il numero di pazienti coinvolti, più affidabili sono considerati i risultati.

Purtroppo, il fatto che all’interno di un gruppo un farmaco abbia un effetto estremamente positivo su alcuni sottogruppi, ma funzioni poco o addirittura per niente su altri sottogruppi, viene spesso scoperto per caso e a posteriori.

Da quanto sopra, deriva che la medicina tradizionale cura i pazienti secondo un approccio del “trial and error”: prova ed errore. Prima si somministra un determinato farmaco, poi si aspetta di vedere se dà i risultati voluti – quelli evidenziati dallo studio clinico randomizzato – e se è ben tollerato dal paziente. In caso contrario, si passa a un altro farmaco.

Questo approccio può causare disagi e sofferenze al paziente, e inoltre aumenta le spese di cura per il servizio sanitario.

Ecco perché, negli ultimi anni, la medicina si sta discostando sempre di più dai protocolli tradizionali.

L’approccio impersonale e l’identificazione del paziente con la sua patologia, senza considerare la sua unicità, stanno lasciando spazio a nuove procedure, più umane e più efficaci.

In questo ambito la medicina di precisione rappresenta una delle metodologie più avanzate e innovative.

La medicina di precisione indaga, preventivamente e approfonditamente, i dati genetici del singolo paziente. In questo modo è possibile definire fin dall’inizio delle cure una terapia su misura, mirata ed efficace.

A chi può essere utile

Il paziente può eseguire test genetici, ormonali e dei batteri intestinali, grazie ai quali ricevere terapie su misura per una serie di patologie riguardanti specialità come la nutrizione, la dermatologia e la ginecologia

Si tratta di analisi preventive, essenziali per conoscere le caratteristiche del singolo paziente e, in base ai risultati emersi, per definire terapie farmacologiche specifiche e personalizzate.

Villa Donatello si è dotata di un ambulatorio dedicato nel quale è possibile eseguire tre tipologie di analisi:

  • i test genetici Genehome
  • i test ormonali salivari Hormon
  • i test dei batteri intestinali Symbyo

Test GENEHOME, per conoscere il nostro genoma

I test Genehome consentono di conoscere il patrimonio genetico della persona.

Questa conoscenza interessa molte persone: sia chi è sano e vuole mantenersi in salute, sia chi è affetto da una malattia e vuole scoprirne le eventuali cause genetiche.

È rilevante anche per chi pratica sport, a livello amatoriale o agonistico, e desidera migliorare le prestazioni e ridurre gli infortuni.

TEST IN AMBITO DI NUTRIZIONE

  • Test metabolico: per comprendere il funzionamento del metabolismo e l’efficacia (e pericolosità) delle diete chetogeniche
  • Test micronutrienti: per valutare la predisposizione genetica alla carenza di vitamine e sali minerali
  • Test intallergy: per conoscere la predisposizione naturale ad allergie e intolleranze alimentari, identificando gli alimenti (o le sostanze) che hanno un’attività tossica nei confronti dell’organismo

TEST IN AMBITO DI MEDICINA DELLO SPORT

  • Test top training: per rendere più funzionali gli allenamenti e ottimizzare le performance
  • Test talent: per valutare le potenzialità e le discipline sportive più adatte

Test SYMBYO. Per conoscere i nostri batteri

I test Symbyo permettono di individuare i batteri presenti nell’organismo.

È importante sapere che i batteri influiscono sullo stato di salute della persona. Conoscerli permette di assumere un’alimentazione adeguata per correggere il microbiota intestinale.

I test Symbyo permettono anche di valutare in tempo reale l’andamento delle cure e dei trattamenti che si stanno seguendo.

  • Symbyo gut: per risolvere le intolleranze alimentari, i problemi intestinali e digestivi, la colite e l’obesità

Test HORMON. Per conoscere i nostri ormoni

I test Hormon consentono di conoscere gli ormoni salivari.

Diventa possibile valutare in tempo reale i livelli ormonali, che nel corso della giornata sono soggetti a variazione.

Gli eventuali squilibri ormonali che dovessero emergere possono essere corretti con una alimentazione corretta e uno stile di vita adeguato alla persona.

Il test ormonale è importante anche per gli sportivi e i lavoratori che vogliono essere al massimo della condizione.

Ogni persona può scegliere il profilo ormonale più adatto alle sue esigenze:

  • Profilo Overtraining: per stato anabolico/catabolico del tessuto muscolare in attività, riduzione dei fenomeni traumatici muscolari da sovraccarico (lesioni) e riduzione della perdita di massa magra in allenamento
  • Profilo Wellness: per emicrania e stress, spossatezza, dolori muscolari e articolari (osteoporosi), alta e bassa pressione, tachicardia e aritmia cardiaca, obesità, sovrappeso, diabete mellito e sindrome metabolica

Per approfondimenti

Per informazioni e prenotazioni

055 5097805