Le Patologie del Rene

I risultati di una giornata di prevenzione a Firenze

Lo scorso 10 Marzo, in occasione della celebrazione della Giornata mondiale del Rene la nostra Casa di Cura, in collaborazione con il Rotary Club Firenze, con la Croce Rossa Italiana Comitato di Prato e con l’Unità Operativa di Nefrologia Firenze 2, ha promosso uno screening gratuito di popolazione rivolto alla prevenzione delle malattie renali.
Lo studio, coordinato dal consulente nefrologo di Villa Donatello Prof. Marcello Amato, ha coinvolto 55 persone, quasi equamente ripartite tra uomini (23) e donne (22), che sono state sottoposte ad un controllo sia clinico che di laboratorio che prevedeva
  • un’anamnesi familiare e personale che poneva attenzione particolare al riconoscimento dei fattori di rischio connessi alle patologie del rene legati agli stili di vita (fumo, sedentarietà, obesità) ma anche a patologie presenti e/o pregresse come l’ipertensione, il diabete, la calcolosi e altro
  • l’identificazione della presenza o meno di marcatori di patologia renali tramite l’esame delle urine
  • la rilevazione del tasso glicemico, sempre mediante stick
  • una valutazione della saturazione dell’ossigeno per evidenziare l’eventuale presenza di patologie respiratorie o di altre patologie come l’anemia
  • la misurazione della pressione arteriosa
I dati così raccolti sono poi stati oggetto di confronto tra il singolo paziente ed il medico nefrologo per le raccomandazioni del caso e l’eventuale rinvio al medico curante per ulteriori approfondimenti diagnostici necessari come ecografie, valutazione della funzione renale in toto e altro.

I risultati

I risultati dell’indagine compiuti sul campione di popolazione che ha partecipato, compreso in una fascia di età tra i 21 e gli 81 anni con gli Over 65 rappresentati per il 40 %, indicano la presenza di
  • ipertensione nel 25 % dei soggetti
  • vizio del fumo nel 20 % dei casi
  • anomalie urinarie e l’iperglicemia nel 15%
  • nessuna anomalia nella saturazione di ossigeno
Questi dati, anche se raccolti su una piccola casistica di popolazione, confermano comunque  la presenza di percentuali assai significative di fattori di rischio connessi allo sviluppo di patologie renali che necessitano di stretto controllo clinico per evitare gravi complicanze sia in termini di morbilità che di mortalità che ad esse sono notoriamente associate.
I dati evidenziano in maniera particolare come la porzione di popolazione particolarmente esposta ai rischi di cui abbiamo parlato, che necessiterebbe dunque di un maggior riconoscimento e di successive attività di controllo e prevenzione, sia identificabile in quella degli Over 65 – prevalentemente maschi – così come in quella dei fumatori obesi e, ancor più in generale, in tutti i soggetti affetti da ipertensione, diabete e dislipidemie.
Ad essi dovrebbe essere rivolta in maniera particolare l’attenzione della  politica sanitaria di prevenzione e di cura.
Come operatori del mondo sanitario raccomandiamo alle persone che ricadono nelle categorie sopraelencate di attivarsi per tenere costantemente sotto controllo la propria salute, cominciando a rivolgersi al proprio medico curante come tramite per la realizzazione di esami sul tipo di quelli effettuati durante la nostra iniziativa gratuita di screening preventivo.

Lascia un commento

Your email address will not be published.