un ragazzo sta per calciare un pallone in porta su un campo di calcio

Giovani e Sport: 5 semplici consigli per l’attività sportiva (e la ripresa scolastica) – Villa Donatello per lo Sport

Giovani e Sport: 5 semplici consigli per l’attività fisica
(e la ripresa scolastica)

Con la ripresa della scuola è ricominciata anche la stagione dell’attività fisica e degli sport dei nostri ragazzi. In questo breve articolo 5 consigli basilari  per aiutare gli adolescenti a rimanere in salute per tutto l’anno scolastico.

1. La dieta alimentare prima di tutto

Mangiare e bere con intelligenza ed equilibrio è il metodo migliore per mantenere il corpo e la mente in perfetta forma, sia per lo studio che per lo sport.

Il corpo di un adolescente può richiedere da 2.000 a 5.000 calorie al giorno a seconda della ragazza o del ragazzo: per rimanere energici e mantenere il corpo in forma è essenziale consumare ogni giorno almeno due pasti sani e ricchi di sostanze nutritive, insieme a due o tre spuntini tra un pasto e l’altro. Importante non dimenticare di consumare molta acqua per rimanere ben idratati lungo tutta la giornata.

La dieta di un adolescente non dovrebbe mancare di proteine per aiutare i muscoli a crescere e a rigenerarsi, molti carboidrati sani come importante forma di energia ed evitare, il più possibile, i cibi confezionati. Abituarsi a convivere con questi comportamenti alimentari sin da giovani, può aiutare i nostri figli a sviluppare un rapporto sano con l’alimentazione e a mantenere abitudini corrette per la salute, anche in età adulta.

2. Allenarsi con equilibrio

L’età adolescenziale è un periodo della vita in cui avviene lo sviluppo più importante del nostro corpo e del nostro organismo. Per questo è fondamentale che l’attività fisica sia equilibrata sotto più aspetti. Per esempio bisognerebbe che a quell’età fossero pianificate e alternate varie tipologie di allenamento e sessioni di forza per ottenere abbastanza esercizio aerobico e per far lavorare tutti i principali gruppi muscolari del corpo. Riuscire ad effettuare esercizi differenti tra loro per allenare tutto il fisico – come la corsa e il nuoto – favorirebbe un ripristino dell’equilibrio muscolare in tutto il corpo e contribuirebbe a prevenire stiramenti, distorsioni e lesioni alle articolazioni o ai nervi.

3. Quanto è importante lo stretch? Tanto!

Esattamente come bere abbastanza acqua o dormire a sufficienza, lo stretching è spesso trascurato quando si tratta di mantenersi in salute durante la stagione sportiva. Dopo che i muscoli si sono riscaldati, è essenziale effettuare esercizi di stretching prima e dopo l’allenamento: al termine dell’allenamento lo stretching aiuta a ripristinare l’equilibrio muscolare del corpo. La pratica dello stretching, che una volta entrata nella routine di uno sportivo non lo abbandona più, è un regalo che un giovane si porterà dietro per tutta la vita, ricevendo benefici che dureranno anche durante l’anzianità e la vecchiaia. Lo stretching, nel tempo, aiuta infatti a mantenere i fianchi e i tendini del ginocchio flessibili e ad avere una postura equilibrata, anche andando su con l’età.

4. La cura dell’attrezzatura e dell’abbigliamento sportivo

A prescindere da quale sia lo sport praticato, è essenziale fare attenzione alla qualità dell’attrezzatura e alla sua tenuta durante tutta la stagione, agonistica o meno.

Assicuratevi di acquistare materiale che si adatti al corpo e alle capacità dell’adolescente, ma che sia in grado anche di reggere a centinaia di ore di allenamento e di sforzo. Sia che il giovane pretichi un’attività semi-professionistica, che amatoriale, le scarpe sono forse l’elemento dell’abbigliamento sportivo più importante, sul quale bisogna compiere una scelta accurata e sensata. Per prestazioni ottimali, se parliamo di un’attività sportiva costante e intensa, sarebbe consigliato cambiare scarpe quasi ogni 3-4 mesi.

5. Concedersi delle pause è importante

L’intenso lavoro mentale per lo studio, l’alta frequenza delle attività sportive, tutte le attività extracurriculari, gli esami, i momenti di socializzazione e incontro con amici e familiari… è sempre più difficile che gli adolescenti possano avere del vero tempo libero per se stessi. Essere sempre in azione, sia con la mente che con i muscoli, non è sano esattamente come non lo è vivere una vita sedentaria. È molto importante riuscire a ritagliare, o meglio ancora programmare, dei momenti deditati ad attività rilassanti. Queste, assieme ad un corretto rapporto con il sonno, aiuteranno l’adolescente tanto quanto l’allenamento fisico per una maratona o la preparazione mentale per un importante esame da superare.


Questi piccoli accorgimenti sono soltanto alcuni tra quelli di cui bisognerebbe tener conto i nostri ragazzi siano preparati, sani e felici lungo tutta la stagione sportiva. Ci sono molti altri aspetti delicati di cui tener conto, a partire dalla prevenzione e dalla riabilitazione in caso di infortuni più o meno gravi.

Per questo la nostra Casa di Cura ha ideato e realizzato un nuovo importante Percorso di Cura, Donatello per lo Sport, che dedichiamo in primis ai nostri giovani, ma con lo scopo di raggiungere e supportare tutti gli sportivi, amatoriali o professionisti, che vogliono vivere la loro passione agonistica in serenità e sapendo di poter contare su un team di specialisti in grado di supportarli sotto ogni punto di vista. Per saperne di più cliccate sul l’immagine sottostante.


 

alcuni dei ragazzi della FC Duccio Dini prima delle visite mediche a Villa Donatello

Villa Donatello per la Squadra “FC Duccio Dini”

La Casa di cura Villa Donatello – tramite il suo servizio Donatello per lo Sport – è lieta di annunciare una nuova collaborazione con la FC Duccio Dini: Associazione Sportiva Dilettantistica fondata il 22 Luglio 2019 in onore e memoria di Duccio Dini, 29enne fiorentino scomparso l’11 Giugno 2018 in seguito ad un inseguimento tra macchine per un regolamento di conti del quale non era coinvolto.

Villa Donatello è da anni presente nel mondo dello sport grazie alla possibilità di aver cura degli atleti in modo completo: dalla diagnostica alla cardiologia, dalla chirurgia alla fisioterapia, la nostra struttura ha già instaurato importanti partnership con altre realtà sportive cittadine come il Bisonte Volley e I Medicei rugby.

Collaborare con la FC Duccio Dini, una squadra che gioca in memoria e nel nome di Duccio, per portare in campo i valori di un ragazzo per bene che amava la vita e lo sport – afferma Alberto Rimoldi, Amministratore Delegato di Villa Donatello – ci dà molta soddisfazione, anche perché si tratta di un progetto che esprime importanti valori da noi sempre condivisi. Faccio un grande in bocca al lupo a tutta la squadra per la stagione sportiva alle porte.

.

Siamo entusiasti e orgogliosi di avere vicino a noi un’eccellenza del territorio fiorentino e toscano come Villa Donatello – aggiunge il Presidente della FC Duccio Dini Daniele Piancaldini: avere costruito questa collaborazione oltre ad essere motivo di orgoglio, ci rende più tranquilli, perché sappiamo che i giocatori saranno sempre in buone mani.

uno degli atleti della FC Duccio Dini durante le visite medico-sportiva

Uno degli atleti della FC Duccio Dini durante le visite medico-sportiva effettuate presso Villa Donatello


 

Le visite di prevenzione oncologica gratuite – Settembre 2020

Le visite di prevenzione oncologica gratuite di Settembre 2020

Tutte le date e le modalità di prenotazione

Dopo la consueta pausa di Agosto, tornano a Villa Donatello le visite di prevenzione gratuite promosse in collaborazione con  Fondazione ANT Italia ONLUS e con l’importante sostegno del Banco Fiorentino, come sempre dedicate alle donne residenti in Toscana.

Oggetto delle prestazioni erogate saranno il Progetto Mammella e il Progetto Ginecologia, per un totale complessivo di 38 visite.

A seguire troverete tutte le date e le modalità di prenotazione.


PROGETTO GINECOLOGIA

locandina delle visite di prevenzione oncologica gratuite per il Progetto Mammella - Settembre 2020I 14 controlli gratuiti per la prevenzione dei tumori ginecologici, nel Settembre 2020, saranno dedicate a donne residenti in Toscana. Le visite verranno effettuate nei giorni di Sabato 12 26 Settembredalle ore 09:30 alle ore 12:30, presso la nostra sede principale in Via Attilio Ragionieri 101 a Sesto Fiorentino.

Si potrà prenotare da Lunedì 7 a Venerdì 11 Settembre chiamando, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 il numero di telefono 348 3102881 fino al completamento dei posti a disposizione.


PROGETTO MAMMELLA

locandina dedicata alle visite di prevenzione oncologica gratuite a Villa Dontello, nel mese di Settembre 2020Per il Progetto Mammella saranno 24 i controlli gratuiti mirati la prevenzione dei tumori mammari. Le prestazione sono dedicate a donne di età inferiore ai 45 anni. Le date a disposizione sono quelle di Mercoledì 16 e 30 Settembre, dalle ore 13:30 alle ore 19:30.

Per queste ecografie gratuite si potrà prenotare dal 9 al 15 (weekend escluso) Settembre chiamando dalle ore 9.30 alle ore 13.00 il numero di telefono 348 3102881 fino ad esaurimento dei posti a messi a disposizione.


IMPORTANTE

  • Una volta ottenuta la prenotazione per via telefonica è comunque necessario recarsi a questa pagina del Sito della Fondazione ANT per validare l’appuntamento compilando con i propri dati l’apposito modulo digitale.
  • Per le erogazioni di prestazioni a minori è indispensabile il consenso di entrambi i genitori.
  • Per scoprire come raggiungere la nostra nuova sede con tutti i mezzi possibili vi consigliamo di fare riferimento a questa pagina del nostro Sito Web.

 

Una delle scalinate antiche di Villa Ragionieri, sede di Villa Donatello a Sesto Fiorentino

Le visite di prevenzione oncologica gratuite di Luglio 2020

Le visite di prevenzione oncologica gratuite di Luglio 2020

Una nuova serie di visite di prevenzione oncologica gratuita

Nel mese di Luglio 2020 a Villa Donatello tornano le visite di prevenzione gratuitepromosse in collaborazione con  Fondazione ANT Italia ONLUS con il sostegno del Banco Fiorentino dedicate alle donne residenti in Toscana.

Le date dedicate a questa attività, queste volta si concentreranno sul Progetto Mammella e sul Progetto Ginecologia per un totale complessivo di 38 visite.

Nelle righe sottostanti troverete tutte le date e le modalità di prenotazione.


PROGETTO MAMMELLA

 

volantino di presentazione del Progetto Mammella Luglio 2020I controlli gratuiti per la prevenzione dei tumori alla mammella, per Luglio 2020, saranno dedicate a donne di età inferiore ai 45 anni. Le visite senologiche con ecografia a disposizione saranno 24 e verranno effettuate nei giorni di Mercoledì 1 e Mercoledì 22 Lugliodalle ore 13:30 alle ore 19:30, presso la nostra sede principale in Via Attilio Ragionieri 101 a Sesto Fiorentino.

Per le persone interessate sarà possibile prenotare a partire da Lunedì 28 fino a Mercoledì 30 Giugno chiamando, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 il numero di telefono 348 3102881 fino al completamento dei posti a disposizione.


PROGETTO GINECOLOGIA

 

locandina del Progetto Ginecologia Luglio 2020

Per il Progetto Ginecologia, che prevede 14 controlli gratuiti per la prevenzione dei tumori ginecologici dedicati a donne residenti in Toscana, le date a disposizione sono quelle di Sabato 4 e Sabato 25 Luglio, dalle ore 9:00 alle ore 12:30.

Per queste prestazioni si potrà prenotare da Lunedì 29 Giugno Venerdì 3 Luglio, chiamando dalle ore 9.30 alle ore 13.00 il numero di telefono 348 3102881 fino ad esaurimento dei posti a messi a disposizione.


  • Una volta ottenuta la prenotazione per via telefonica è comunque necessario recarsi a questa pagina del Sito della Fondazione ANT per validare l’appuntamento compilando con i propri dati l’apposito modulo digitale.
  • Per le erogazioni di prestazioni a minori è indispensabile il consenso di entrambi i genitori.
  • Per scoprire come raggiungere la nostra nuova sede con tutti i mezzi possibili vi consigliamo di fare riferimento a questa pagina del nostro Sito Web.

 

schema della colonna vertebrale dove si mostra un caso di stenosi lombare

Stenosi lombare: a Villa Donatello i primi interventi in Italia con trattamento tecnica endoscopica mininvasiva

Stenosi lombare

A Villa Donatello i primi interventi in Italia con tecnica endoscopica mininvasiva

Il Dr. Lorenzo Paoli e il Dr. Alessandro Vagaggini hanno eseguito, primi in Italia, interventi chirurgici per la decompressione del canale vertebrale con tecnica endoscopica nei pazienti affetti da problemi di deambulazione legati alla riduzione del diametro del canale vertebrale lombare: la patologia vertebrale di più frequente osservazione nella popolazione anziana.

I neurochirurghi, attraverso una sub-centimetrica incisione cutanea, inseriscono l’endoscopio oltrepassando in modo a-traumatico la muscolatura della schiena, raggiungendo la sede da trattare. A questo punto, con l’utilizzo di speciali micro trapani e micro strumenti innovativi, possono ottenere l’allargamento necessario del canale vertebrale, risolvendo con successo la stenosi lombare in modo sicuro, senza dolore post operatorio  e con immediato recupero. Questa tecnica, validata e consolidata sul piano scientifico internazionale, è quindi disponibile nel nostro paese.

Il Dr. Paoli e il Dr. Vagaggini ci tengono a dire:

Un ringraziamento a Villa Donatello, società del Gruppo Unipol, che ha fortemente creduto nel progetto “endoscopia”, fornendo tutto il suo supporto e le tecnologie più all’avanguardia.

Intervista al Dr. Lorenzo Paoli

A latere del successo chirurgico appena ottenuto, abbiamo deciso di approfondire intervistando direttamente il Dr. Lorenzo Paoli, neurochirurgo che da anni svolge la propria attività presso la nostra struttura.

VD: Quali sono le ultime novità nella chirurgia della colonna vertebrale?

Dr. Paoli: Nell’ambito della chirurgia mininvasiva dedicata al rachide, abbiamo – primi in Italia –  recentemente svolto interventi chirurgici endoscopici per il trattamento della stenosi del canale vertebrale. Ciò è stato possibile grazie alla esperienza maturata negli ultimi 10 anni nel trattamento chirurgico endoscopico delle ernie discali lombari, con oltre 600 procedure svolte.”

VD: In cosa consiste questo intervento chirurgico?

Dr. Paoli: La riduzione del diametro del canale vertebrale lombare è la patologia vertebrale di più frequente osservazione nella popolazione anziana. Come disturbo principale dà una progressiva riduzione della autonomia nel cammino. Il trattamento chirurgico consiste, sinteticamente, nell’allargamento dei diametri del canale vertebrale. Questo è possibile con tecnica endoscopica grazie al miglioramento tecnologico dell’introduzione di speciali microtrapani e microstrumenti innovativi che garantiscono la mininvasività a garanzia di sicurezza, contenimento del dolore, immediato recupero fisico e sociale.
Il neurochirurgo, attraverso un’incisione cutanea più piccola di un centimetro, posiziona l’endoscopio nella sede da trattare attraversando i diversi piani muscolari in modo delicato e senza traumi.  A questo punto la decompressione, cioè l’allargamento necessario del canale vertebrale, avviene con l’ausilio di questi strumenti sotto controllo visivo su monitor ad alta definizione (4K), fino alla liberazione delle strutture nervose in esso contenute. L’intervento si conclude semplicemente con la rimozione dello strumentario e l’applicazione di un unico punto di sutura. La procedura, eseguita in anestesia generale, viene sempre registrata.

VD: Come si svolge il decorso post-operatorio?

Dr. Paoli: Il decorso è rapido con dolore post-chirurgico assente o facilmente controllato con i comuni antidolorifici. La mobilizzazione è libera già poche ore dopo l’intervento chirurgico e la dimissione dopo una notte di degenza.

VD: Quali sono i vantaggi di questa procedura?

Dr. Paoli: La assoluta mancanza di trauma alle strutture muscolotendinee nell’utilizzo dell’endoscopio svolge un ruolo determinante nel garantire un decorso post-operatorio libero da dolore; questa atraumaticità ed il fatto che questa è una procedura chirurgica esangue, consente di eseguirla anche su pazienti che presentano più patologie concomitanti, come spesso accade nella popolazione anziana, senza aumentare i rischi dell’intervento, con una netta riduzione della ospedalizzazione: i pazienti vengono dimessi il giorno successivo l’intervento chirurgico. Questa metodica è poi particolarmente interessante nel trattamento dei pazienti obesi: la maggior profondità del campo chirurgico è raggiunta agevolmente dall’endoscopio, senza che vi sia la necessità di allargare l’ampiezza dell’approccio chirurgico, come è invece inevitabile in tutte le altre tecniche. Ci sono infine vantaggi sociali meno evidenti, ma ugualmente importanti. La riduzione del tempo di ospedalizzazione, il minor utilizzo di farmaci antidolorifici, un più veloce ritorno alle proprie mansioni, in generale un cospicuo contenimento della spesa sanitaria.

VD: È necessario un periodo di riabilitazione?

Dr. Paoli: Il paziente trattato con questa tecnica non necessita di riabilitazione; la convalescenza si caratterizza per un più agile ritorno alla vita normale se paragonata a quella delle tecniche tradizionali.

I dottori Alessandro Vagaggini e Lorenzo Paoli


 

Una soluzione di distanziamento e prevenzione

Una soluzione di distanziamento e prevenzione

Nei primi giorni di lockdown, quando sono entrate in vigore tutte le regole che permettevano ad una attività come la nostra di continuare ad operare in sicurezza, abbiamo dovuto compiere scelte frettolose: nessuno si aspettava di dover  ridisegnare gli spazi in maniera che le persone potessero fruire dei locali della Casa di Cura, ognuno mantenendosi a debita distanza dagli altri.

Siamo certi che chi si è trovato ad utilizzare gli spazi della nostra struttura in quei primi giorni avrà certamente capito che la soluzione, chiaramente improvvisata, era comunque funzionale. Sin dal primo momento in cui avevamo terminato di disporre sedute e spazi per rispondere alle richieste di Governo e Regione, però, ci siamo interrogati su come potessimo ottenere un risultato migliore… e cogliere anche l’opportunità per comunicare la prevenzione in maniera piacevole.

 

Da qui l’idea di giocare con forme e parole, in maniera che le distanze tra le persone fossero quantomeno arricchite da qualcosa di piacevole, che avesse anche il compito di ricordare molte delle indicazioni che arrivavano dalla Scienza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oltre ad alcune delle regole che ormai conosciamo a menadito, abbiamo anche colto l’occasione di rivolgerci ai grandi della letteratura e della filosofia che con le loro massime fuori dal tempo, ci accompagnano verso la riflessione: un gioco, ovviamente, che cercando di strappare un sorriso, vuol mantenere anche la testa accesa.


 

1 2 3 13